08/06 – GALLO-TAMBURRANO AD ALTA VELOCITA’ CON BOCCACCIO LUIS E ZUAVA

La pista dell’ippodromo Paolo Sesto permetteva a gran parte dei cavalli di esprimersi su ottimi riferimenti cronometrici, molti dei quali valevoli come record migliorati in carriera.

I due driver protagonisti erano il giovane napoletano Vincenzo Gallo ed il leader della classifica locale Romano Tamburrano, entrambi autori di una bella doppietta.

Iniziava Gallo, e lo faceva con un vero e proprio show in coppia con Boccaccio Luis, capace alla seconda uscita in carriera di vincere in 1.12.7 girando per metà gara al largo. Il raddoppio arrivava con Virtuoso Luis, che recuperava in breve i venti metri di penalità, sfondava dopo un giro ed allungava con disinvoltura in retta d’arrivo completando i 2040 metri in 1.14.6.

I due successi di Romano Tamburrano, invece, giungevano con Babila Gadd, nella prova con i nastri, nella quale rimontava Birbantella Sheba in zona traguardo battendola a media di 1.18.7 sui 2020 metri; e bissava con Zuava, la quale non sembrava risentire molto dei tre mesi di inattività. Infatti la figlia di Zinzan Brooke Tur andava al comando e respingeva ogni attacco di Zeus Rivarco Op, poi falloso, chiudendo senza grossi sforzi in 1.12.4.

Cronometri bollenti anche nella TQQ che chiudeva la giornata, nonostante si trattasse di una modesta corsa a reclamare. Talete Deimar, interpretato da Francesco Tufano, sfilava dopo 200 metri ed iniziava la sua corsa contro il cronometro rifinita con il tempo di 1.12.9. Saiano Lod precedeva Scarlette Grif, Sevan Best e Zos Slide Sm per tris, quartè e quintè.

Amalfi Jet, con Elena Villani, risolveva la partita in partenza quando assumeva l’iniziativa e metteva assieme un miglio in 1.13.6, record migliorato di cinque decimi dal figlio di Gigant Neo.

Anche Alma Pan, con Claudio De Filippo in sediolo, centrava il bersaglio grosso in percorso da leader. L’erede di Daguet Rapide, probabilmente nella sua migliore prestazione della carriera, eguagliava il proprio limite chiudendo da 1.14.3.

Nella prova riservata ai gentlemen sbagliavano Zarapito e Zimil Again mentre lottavano a 300 dal palo, ed allora Volusiano Pdl, alla prima vittoria con il nuovo training, faceva sua la corsa stampando sul traguardo Sansone Laser. L’allievo di Giuseppe Marseglia completava il percorso in 1.15.1.

La condizionata per i quattro anni sul doppio chilometro veniva vinta da Aiace Vip, con Francesco Fiore in sulky, che scattava deciso agli 800 finali e portava a casa il successo trottando da 1.16.2, ovviamente al nuovo record in carriera.

Omar Tufano