15/01 – DOPPIETTA DI TAMBURRANO

Nel convegno di mercoledì 15 gennaio l’unica marcatura multipla era quella di Romano Tamburrano, che centrava il successo con Birago e Tentazione. Il tre anni, neo acquisto di Cosimo Brigante, bagnava con una bella vittoria il debutto sulla pista, risalendo gradualmente per corsie esterne e dimostrando mezzi piuttosto interessanti, da cavallo già pronto per correre in contesti superiori. La femmina, invece, risolveva la pratica dopo 300 metri quando riusciva a sfilare al comando dalla seconda fila. Una volta in testa non c’erano problemi per la figlia di Filipp Roc, che proseguiva ad alta velocità precedendo a diverse lunghezze il compagno di colori Vostok, per completare l’en plein di Luca Esposito nelle vesti di proprietario.

Bellissima vittoria di Urlo Di Poggio nell’handicap che chiudeva il pomeriggio. Nonostante la penalità, l’allievo di Cosimo Fiore si sistemava presto nelle primissime posizioni, attendeva il momento giusto per sferrare l’attacco alla favorita Zanzara Fas, la superava sulla curva finale e faceva passerella in retta d’arrivo davanti alla stessa, mentre Sonic One faceva sua la terza piazza.

In apertura di convegno l’altra prova riservata ai tre anni, nella quale emergeva con le maniere forti Bamber Rg, interpretata da Francesco Tufano, che rimontava la labile leader Brigitte Lan e la batteva facilmente già ai 200 finali. A seguire la sfida dei politici, vinta da Uwe Del Ronco, guidato con saggezza da Domenico Putignano, che lasciava lottare Tudor Di Poggio e Sahmara, per poi scattare con piglio superiore in dirittura d’arrivo prevalendo nel più facile dei modi.

Per quanto concerne i gentlemen ancora una vittoria di Lucio Curato, che conduceva in perfetto coast to coast Adrian Falu, che non si lasciava mai avvicinare da America Match ed il netto favorito Amore Di Casei, ancora terzo dopo breve errore ai 400 finali.

Ritornava al successo Arrow Degli Ulivi, affidato a Luigi Cuozzo, che passava al comando dopo 150 metri e controllava senza eccessivi patemi la favorita Alpha Fas, costretta a girare al largo, mentre Animo Tur lungo la corda conquistava il secondo posto.

Omar Tufano