24/02 – SHOW DI UTILUSS

La corsa di maggior spessore tecnico di lunedì 24 febbraio era la condizionata riservata agli anziani che si affrontavano sulla breve distanza.

Si attendeva un ennesimo primo piano del super favorito Tobias Del Ronco, dopo gli ultimi due exploit aversani, ma invece era Utiluss ad inscenare uno show nelle mani di Giorgio D’Alessandro Jr.

Infatti, il figlio di Pine Chip affidato a Giorginho, andava presto al comando ed iniziava a sciorinare parziali da capogiro, mettendo in difficoltà i cavallo rimasti al largo, soprattutto Tobias Del Ronco che provava a risalire in terza corsia andando, però, a scontrarsi con un’andatura imposta da leader a dir poco incandescente.

In retta d’arrivo Utiluss, ben sostenuto, chiudeva facile vincitore a media di 1.12.8, mentre Tower Di Poggio faceva sua la seconda moneta, davanti a Vibrazione e Scorpione Om, finiti nell’ordine.

Unica doppietta della giornata veniva realizzata da Mario Minopoli Jr, che centrava il bersaglio grosso nelle due prove per i tre anni. Coast to coast di Bombardino Font nella reclamare di apertura trottando in 1.17.7, arrivando con ancora del buono in mano. Lo stesso Bombardino veniva reclamato dal gentlemen Claudio Quito alla cifra di 8.000 euro, pertanto questa era l’ultima corsa per conto della scuderia Fantasy ed il team Minopoli.

Il raddoppio per Minopoli arrivava con il qualitativo Braum Vik, che risaliva gradualmente al largo, passava dopo un giro e faceva passerella in retta d’arrivo, concludendo il tutto in 1.16.6.

Per quanto riguarda i gentleman rientro eccellente di Victorper, tornato in training da Raffaele Chiaro dopo circa due anni. Il figlio di Ganymede affidato alle buone mani di Elena Villani si disinteressava del lancio, ed avanzava a centro pista dopo mezzo giro. Una volta sfilato al comando, Victorper, proseguiva sul ritmo coronando la sua vittoria alla strabiliante media di 1.13.3.

Zingaro Dei Rum, interpretato da Giovanni Petraroli, faceva sua la prova sul miglio per cavalli di categoria E/F respingendo per tutto il percorso gli attacchi di Unjumbo Zs, autore di buon rientro. In retta ZIngaro Dei Rum allungava definitivamente tenendo a bada il rivale, e completando la sua corsa in 1.14.1.

Ritornava alla vittoria Marcello Mangiapane in sediolo a Verdino Jet, che sfilava dopo 300 metri e controllava prima Trouble, e poi Urban Cowboy Lg, chiudendo ancora in piena spinta da 1.14.4.

Arrivo a sorpresa nella condizionata per i quattro anni, nella quale sbagliava Ardesio ai 400 finali, mentre Artico Jet provava la fuga dopo aver messo a sedere Arizona Dream. Ai 50 finali Artico Jet affievoliva il suo sprint e veniva rimontato da Animo Tur che, con Daniele Esposito in sulky, prevaleva al fotofinish trottando in 1.14.6.

Omar Tufano