26/12 – GRAN PREMIO DUE MARI E GRAN PREMIO CITTA’ DI TARANTO

Appuntamento di lusso sabato 26 dicembre all’ippodromo Paolo Sesto, che manderà in scena i suoi due storici Gran Premi: Due Mari e Città di Taranto.

Il Gran Premio Due Mari – Trofeo Donato Carelli è giunto alla 45° edizione. Quest’anno è riservato a cavalli indigeni ed internazionali di 4 anni ed oltre. E’ una corsa di gruppo 1 con 110.000 euro di montepremi sui 1600 metri, che vedrà affrontarsi i migliori cavalli ed i migliori driver in circolazione.

Nella passata edizione si aggiudicò la corsa Sonia, guidata da Renè Legati, con il tempo di 1.10.6, che è record della corsa.

Saranno 10 i concorrenti che prenderanno posto dietro le ali dell’autostart, in una cosa che si preannuncia intrigante e spettacolare. Zaccaria Bar e Chief Orlando, che saranno interpretati da Alessandro Gocciadoro e Vincenzo Gallo, sono i favoriti della corsa. Ma dovranno fare attenzione specialmente a Tamure Roc, affidata al suo proprietario Filippo Rocca, in grado di produrre un gran parziale iniziale, che potrebbe essere l’ago della bilancia sotto il profilo tattico. Inoltre Tamure Roc è la vincitrice dell’edizione 2007 della corsa.

Il Gran Premio Città di Taranto è alla sua 35° edizione. E’ una corsa nella quale partecipano cavalli italiani di 4 anni. Questa prova è catalogata nei Gran Premi di gruppo 3 e ha una dotazione di 50.050 euro.

Nell’edizione del 2019 vinse Zirkuss, che con Enrico Bellei in sulky stabilì il nuovo record della corsa e della pista di Taranto esprimendosi sul miglio a media di 1.10.5.

Quattordici i cavalli che si affronteranno sulla distanza del miglio, con il sorteggio dei numeri che ha mescolato non poco le forze in campo regalando un campo partenti omogeneo. Come spesso accade l’armata Gocciadoro è ben rappresentata e sempre temibile. Ari Lest, affidato a Massimiliano Castaldo, ha già vinto in questi contesti e ha le carte in regola per ripetersi; Ares Caf è la scelta personale di Alessandro Gocciadoro, potrà sfruttare l’ottimo numero di avvio e giocarsi al meglio le proprie chances. Un avversario temibile per il “team giallo” è sicuramente Antony Leone, con Gaetano Di Nardo in sulky, che dovrà innanzitutto cancellare l’ultima opaca prestazione, ma che ha già portato a casa un gran premio di gruppo 1, pertanto agevolato anche da svolgimento tattico ideale potrebbe sorprendere. Aramis Ek, affidato a leader dei driver tarantini Romano Tamburrano, Annibal Erre, che cerca il salto di qualità, ed Aura ed Allegra Wf, seppur in seconda fila, possono intervenire.

Nel corso del pomeriggio, parallelamente a quanto accadrà in pista, l’ippodromo Paolo Sesto ha organizzato un talk show di carattere socio-politico-ippico che avrà la conduzione di Alessandro Cecchi Paone e del gentleman Vito Punzi, durante il quale si alterneranno diversi ospiti, sia in video sia in presenza, che commenteranno la giornata in diretta streaming sulla pagina facebook dell’ippodromo stesso.

Omar Tufano