Resoconto 20/02 – TRIS DI ROMEO GALLUCCI

Assoluto protagonista del convegno di questo mercoledì era Romeo Gallucci, autore di una tripletta nel corso del pomeriggio. Tutte le vittorie, oltre ad un secondo posto ottenuto nella corsa di apertura, arrivavano con cavalli allenati da Massimo Finetti.

Il primo squillo con il rientrate Ardesio, a segno all’ottima media di 1.15.6 nella prova di minima per i tre anni, precedendo Aspen Mail ed Artemide Ll. Il raddoppio con Zambezia, alla prima vittoria in carriera, nella corsa per solo femmine di quattro anni, grazie ad un coast to coast al nuovo record di 1.15.2. La terza vittoria, sempre grazie ad un percorso di testa, in sulky a Spinello Jet, declassato in categoria F, che si salvava dal gran finish di Tentazione, rifinendo il tutto in 1.13.6.

Il pomeriggio si apriva con il primo sigillo tarantino di Aston Vik, interpretato da Romano Tamburrano, che trovava ferma Arnica Holz ai 50 finali e la rimontava nettamente precedendo Antonio Jet, a sua volta secondo sulla stessa Arnica Holz. Il riferimento cronometrico sulla media distanza era di 1.18.3. Poi toccava a Zauber Ferm, affidato a Federico Rescio, che si affermava nella corsa gentlemen a media di 1.13.9 nei confronti della compagnia di allenamento Zolder Op: entrambi allenati da Giuseppe Messineo, che nella II Tris, falcidiata dai ritiri, riportava alla vittoria dopo qualche mese Tuono Delle Selve, malgrado i quaranta metri di penalità. Il figlio di Drugster Rex completava i 2060 metri in 1.16.7. In categoria G Toy Di Poggio emergeva allo sprint su Scheggia Cam e Temi Mail, con Gervasio Galloso in sediolo a media di 1.16.0 sui 2020 metri.

Omar Tufano